In circa il 70% dei casi le cause sono sconosciute. Pur tuttavia le crisi ricorrenti possono essere correlate a: Traumi cranici; specialmente in seguito ad incidenti stradali, ferite d’arma da fuoco, cadute, incidenti sportivi. Più è severo il trauma e più è alto il rischio di sviluppare epilessia.

-Infezioni, meningiti, encefaliti virali ed altre malattie infettive.

-Tumori cerebrali e stroke.

-Abuso di alcoolici: più di 5,000 persone ogni anno riferiscono crisi epilettiche causate dall’alcoolismo.

-Traumi da parto, infezioni o malattie sistemiche che coinvolgono il cervello in via di sviluppo del feto durante la gravidanza.